TERMINI E CONDIZIONI DELLA WKMA  

La WKMA è un gruppo registrato all'interno del British Combat Association.  

Il Gruppo ha soddisfatto l'associazione che viene eseguita correttamente, con istruttori qualificati che insegnano una vasta gamma di soggetti, sia la teoria che le competenze, in materia di auto-protezione.

L'associazione è registrata con la Società in Inghilterra Numero 5965238.

Il Logo della World Krav Maga Association è stato registrato a dicembre 2007 con il servizio Copyright Regno Unito, numero di registrazione 284.652.536. 

Quando si uniscono i membri della WKMA, si impegnano a rispettare le norme dei regolamenti dell'Associazione. 

L'adesione al WKMA viene effettuata con pagamento annuale (che non include l'assicurazione) L'associazione non può essere ritenuta responsabile per eventuali incidenti o infortuni che si verifichino in qualsiasi altro paese o che sono estranei a qualsiasi attività WKMA.

Gli istruttori ed i rappresentanti del WKMA sono responsabili di fornire la propria assicurazione nella loro scuola e Paese.

Senza il pagamento annuo non può essere accettata la domanda di affiliazione e Member Ship. 

Gli istruttori ed i rappresentanti della WKMA dovrebbero sostenere l'Associazione frequentando due eventi all'anno, per migliorare le competenze e condividere le esperienze

 Tutte le armi che vengono utilizzate devono essere realizzate in materiale tale da non causare problemi a persone e devono informare il proprio Presidente, il Vicepresidente / Rappresentante di qualsiasi farmaco che sta assumendo o problemi di salute.

Qualsiasi valutazione dei rischi realizzata da istruttori devono essere lette a tutte le persone prima di prendere parte a tutte le classi o gli eventi.

 Accetto di fornire informazioni personali per la mia domanda alla WKMA e sono d'accordo in quanto questi dati possono essere conservati. L'associazione si impegna a non utilizzare qualsiasi informazione fornita senza accordo. 

 Confermo la mia accettazione e accordo dei termini e delle condizioni di cui sopra. 

Il Presidente dell'Associazione ha il diritto e il potere di rimuovere qualsiasi membro, dal loro ruolo, se non stanno adempiendo i loro compiti o che stanno danneggiando la reputazione del WKMA

STATUTO WKMA ITALIA

STATUTO DELL’ ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

DENOMINATA

World Krav Maga Aassociation SEZIONE ITALIA

A.S.D.

TITOLO I

Denominazione - sede

ART. 1

Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto

dagli artt. 36 e seguenti del Codice Civile è costituita, con sede in Catanzaro (CZ), via

Burza, n.60 un’associazione che assume la denominazione di World Krav Maga

Association Sezione Italia A.S.D.

“Associazione Sportiva Dilettantistica

________________________________________”.

Il sodalizio si conforma alle norme e alle direttive degli organismi dell’ordinamento

sportivo, con particolare riferimento alle disposizioni del CONI nonché agli Statuti ed ai

Regolamenti delle Federazioni sportive nazionali o dell’ente di promozione sportiva cui

l’associazione si affilia mediante delibera del Consiglio Direttivo.

TITOLO II

Scopo - Oggetto

ART.2

L’associazione è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e

democratico la cui attività è espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo. Essa

non ha alcun fine di lucro ed opera per fini sportivi, ricreativi e culturali per l’esclusivo

soddisfacimento di interessi collettivi.

ART.3

L’associazione si propone di:

a) promuovere e sviluppare attività sportive dilettantistiche,in particolare nelle discipline

legate alle arti Marziali e in particolare al Krav Maga e KAPAP;

b) organizzare manifestazioni sportive in via diretta o collaborare con altri soggetti per la

loro realizzazione;

c) promuovere attività didattiche per l’avvio, l’aggiornamento ed il perfezionamento nelle

attività sportive;

d) studiare, promuovere e sviluppare nuove metodologie per migliorare l’organizzazione

e la pratica dei sistemi di arti marziali ed in particolare del Krav Maga e del KAPAP;

e) gestire impianti, propri o di terzi, adibiti a palestre, campi e strutture sportive di vario

genere;

f) organizzare squadre sportive per la partecipazione a campionati, gare, concorsi,

manifestazioni ed iniziative di diverse discipline sportive;

g) indire corsi di avviamento agli sport, attività motoria e di mantenimento, corsi di

formazione e di qualificazione per operatori sportivi in particolar modo del settore Krav

Maga e KAKAP;

h) organizzare attività ricreative e culturali a favore di un migliore utilizzo del tempo libero

dei soci.

TITOLO III

Soci

ART.4

Il numero dei soci è illimitato. Possono essere soci dell’Associazione le persone fisiche e

gli Enti che ne condividano gli scopi e che si impegnino a realizzarli.

ART.5

Chi intende essere ammesso come socio dovrà farne richiesta scritta al Consiglio

Direttivo, impegnandosi ad attenersi al presente statuto e ad osservarne gli eventuali

regolamenti e le delibere adottate dagli organi dell’Associazione.

Le società, associazioni ed Enti che intendano diventare soci del sodalizio dovranno

presentare richiesta di associazione firmata dal proprio rappresentante legale.

All’atto dell’accettazione della richiesta da parte dell’Associazione il richiedente acquisirà

ad ogni effetto la qualifica di socio. In ogni caso è esclusa la temporaneità della

partecipazione alla vita associativa.

ART. 6

La qualità di socio dà diritto:

- a partecipare a tutte le attività promosse dall’Associazione;

- a partecipare alla vita associativa, esprimendo il proprio voto nelle sedi deputate,

anche in ordine all’approvazione e modifica delle norme dello Statuto e di eventuali

regolamenti;

- a godere dell’elettorato attivo e passivo per le elezioni degli organi direttivi.

I soci sono tenuti:

- all’osservanza dello Statuto, del Regolamento Organico e delle deliberazioni assunte

dagli organi sociali;

- al pagamento del contributo associativo.

ART. 7

I soci sono tenuti a versare il contributo associativo annuale stabilito in funzione dei

programmi di attività. Tale quota dovrà essere determinata annualmente per l’anno

successivo con delibera del Consiglio Direttivo e in ogni caso non potrà mai essere

restituita. Le quote o i contributi associativi sono intrasmissibili e non rivalutabili.

TITOLO IV

Recesso - Esclusione

ART. 8

La qualifica di socio si perde per recesso, esclusione o a causa di morte.

ART. 9

Le dimissioni da socio dovranno essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo.

L’esclusione sarà deliberata dal Consiglio Direttivo nei confronti del socio:

a) che non ottemperi alle disposizioni del presente Statuto, degli eventuali

regolamenti e delle deliberazioni adottate dagli organi dell’Associazione;

b) che si renda moroso nel versamento del contributo annuale per un periodo

superiore a 2 anni decorrenti dall’inizio dell’esercizio sociale;

c) che svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi dell’Associazione;

d) che, in qualunque modo, arrechi danni gravi, anche morali, all’Associazione.

ART.10

Le deliberazioni prese in materia di esclusione debbono essere comunicate ai soci

destinatari, mediante lettera, ad eccezione del caso previsto alla lettera b) dell’Articolo 9

e devono essere motivate.

Il socio interessato dal provvedimento ha 15 giorni di tempo dalla ricezione della

comunicazione per chiedere la convocazione dell’assemblea al fine di contestare gli

addebiti a fondamento del provvedimento di esclusione.

L’esclusione diventa operativa con l’annotazione del provvedimento nel libro soci che

avviene decorsi 20 giorni dall’invio del provvedimento ovvero a seguito della delibera

dell’assemblea che abbia ratificato il provvedimento di espulsione adottato dal Consiglio

Direttivo e dal Presidente della WKMA Ltd con sede nel Regno Unito indirizzo 9 Chalton

Heights – Chalton – Luton- LU49UF.

TITOLO V

Risorse economiche - Fondo Comune

ART.11

L’Associazione trae le risorse economiche per il suo funzionamento e per lo svolgimento

delle sue attività da:

a) quote e contributi degli associati;

b) quote e contributi per la partecipazione e organizzazione di manifestazioni

sportive;

c) eredità donazioni e legarti;

d) contributi dello Stato delle regioni, di enti locali, di enti o di istituzioni pubblici,

anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati

nell’ambito dei fini statutari;

e) contributi dell’Unione europea e di organismi internazionali;

f) entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati;

g) proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e a terzi, anche attraverso lo

svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricole,

svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento

degli obiettivi istituzionali;

h) erogazioni liberali degli associati e dei terzi;

i) entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento,

quali feste e sottoscrizioni anche a premi;

j) altre entrate compatibili con le finalità sociali dell’associazionismo anche di natura

commerciale.

Il fondo comune, costituito – a titolo esemplificativo e non esaustivo – da avanzi di

gestione, fondi, riserve e tutti i beni acquisiti a qualsiasi titolo dall’Associazione, non è

mai ripartibile tra i soci durante la vita dell’associazione né all’atto del suo scioglimento.

E’ fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché

fondi, riserve o capitali salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte

dalla legge. In ogni caso l’eventuale avanzo di gestione sarà obbligatoriamente

reinvestito a favore delle attività statutariamente previste.

Esercizio Sociale

ART.12

L’esercizio sociale va dal 1 ottobre